Per prenotazioni: info@guideturistiche.vda.it
  • fr

Tour enogastronomici

Visite guidate Valle d'Aosta

La Valle d’Aosta è una terra ricca di sapori autentici! Tra i prodotti da non perdere, quelli che hanno ottenuto il riconoscimento “Denominazione di Origine Protetta”, ovvero la Fontina, il Valle d’Aosta Fromadzo, il Jambon de Bosses e il Vallée d’Aoste Lard d’Arnad (Lardo di Arnad), che possono essere abbinati ai prestigiosi vini valdostani, oggi riuniti sotto un’unica Denominazione di Origine Controllata Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste.

Oltre ai prodotti DOP e DOC, numerosi sono i prodotti tipici che sapranno deliziare i palati, quali il miele, il pane nero, i salumi: il Boudin, la Motzetta, la Saouseusse, il Teteun, il Jambon alla brace di Saint-Oyen; i formaggi: la toma di Gressoney, il salignön, i formaggi di capra; ed i frutti: la mela, la noce, la castagna, senza dimenticare la grappa ed il génépy.

Proponiamo degli itinerari enogastronomici alla scoperta dei luoghi di maturazione e di lavorazione dei prodotti tipici, attraversando gli antichi villaggi e gli ecomusei dove ancor oggi è possibile riscoprire le tecniche di lavorazione del passato per poi terminare il viaggio assaporando i prodotti nelle sagre, fiere o direttamente presso i produttori.

Le nostre proposte di tour enogastronomici

A spasso tra vigneti, barmet e cantine

Un viaggio alla scoperta del vino e del particolare territorio vitivinicolo valdostano, adatto alla produzione di vini di montagna prestigiosi, oggi riuniti sotto un’unica Denominazione di Origine Controllata Valle d’Aosta – Vallée d’Aoste, la cui pendenza del terreno ha sempre messo a dura prova i viticoltori locali, che fin da tempi remoti hanno ricavato dalle rocce il terreno coltivabile mediante la costruzione dei terrazzamenti.

La vite, oggi come nel passato coltivata da sapienti “vignerons” che con passione e tenacia se ne prendono cura, viene coltivata dalla Bassa Valle fino ad arrivare a Morgex, in Alta Valle, dove si trovano i vigneti più alti d’Europa.

Un itinerario tra tradizione e modernità, che permette di  scoprire, attraverso una dolce passeggiata nei vigneti, i barmet, piccole cantine naturali, le tecniche di produzione del vino di un tempo e di oggi ed infine gustare alcuni tra i più pregevoli vini della Valle d’Aosta in abbinamento a dei gustosi prodotti tipici valdostani, quali Fontina, lardo di Arnad e Jambon de Bosses.

Autunno, tempo di castagne

La castagna, piccolo, ma prelibato frutto, è presente in Valle d’Aosta fin da epoche remote.

Elemento essenziale dell’economia locale di un tempo, il castagno ed il suo prezioso prodotto erano utilizzati per molteplici scopi: la legna era impiegata per la costruzione di porte e infissi delle case, doghe per le botti e pali di sostegno per le viti; le foglie venivano usate come lettiere per gli animali; i frutti si mangiavano bolliti, o venivano seccati per poi essere macinati per produrre la farina.

Ingrediente ancor oggi primario per la preparazione di numerose specialità, viene gustata in abbinamento a salumi tipici, quali il lardo e la motzetta, a burro o latte di montagna; servita in saporite minestre e in squisiti dolci con la panna montata, il cioccolato, o glassata in confettura.

L’autunno, coi suoi magnifici colori, è la stagione ideale per fare una passeggiata nei castagneti all’imbocco della valle del Lys, dove in alcuni piccoli villaggi alpini si è avvolti dall’atmosfera di un tempo. In questi luoghi suggestivi pressoché sconosciuti è possibile vedere le gra, tipici essicatoi delle castagne. Scendendo a valle, il viaggio continua presso cooperativa il Riccio. Al suo interno,  i sapienti soci racconteranno le fasi di lavorazione del piccolo frutto e permetteranno di scoprire al piano inferiore un piccolo ecomuseo ricco di ricordi del passato. I palati saranno infine deliziati dalla degustazione delle caldarroste.

Sapori e cultura nel centro di Aosta

Un itinerario che vuole unire la scoperta del passato bimillenario di Aosta alla degustazione delle eccellenze del territorio.

La passeggiata attraversa gli antichi resti perfettamente conservati dell’antica Augusta Praetoria, città fondata nel 25 a.C. per volere dell’imperatore Augusto, alternando alla visita dei principali siti di epoca romana e medievale la degustazione di prodotti del territorio quali salumi e formaggi abbinati ai famosi vini valdostani. Un percorso tra cultura, storia e tradizione che permetterà di scoprire, oltre ai principali monumenti storici, alcuni tra i locali tipici e le aziende più caratteristiche della Valle d’Aosta.

Prenota il tuo tour enogastronomico

Prenota il tour tra i sapori della Valle d'Aosta compilando il form sottostante











Ne abbiamo parlato nel diario di viaggio

Le specialità culinarie valdostane da non perdere

23/04/2019

Oggi vogliamo per un momento mettere da parte l’argomento riguardante ciò che si può visitare in Valle D’Aosta, per lasciare invece il posto a quello che si può mangiare, un argomento sempre molto interessante e che alletta davvero tutti. 

La regina dei formaggi valdostani: la Fontina Dop

04/02/2019

Chi non ha mai sentito parlare della Fontina Dop? Si tratta di un’eccellenza tra i formaggi di montagna, caratterizzata da una pasta morbida ed elastica, fondente, intensamente profumata con un’occhiatura non eccessiva. Il suo sapore dolce fa sì che sia amata da tutti, grandi e piccini. 

 

Guide Turistiche Valle d'Aosta di Stefania Soudaz
P.IVA: 01204690075 / C.F: SDZSFN85B45E379G



Privacy Policy
Codice Fattura Elettronica: KRRH6B9