Per prenotazioni: info@guideturistiche.vda.it

I laghi della Valle d’Aosta, dove si specchiano le montagne

Se ne contano più di cento e ognuno di loro offre ambienti unici e incontaminati: sono i laghi della Valle d’Aosta, oasi di relax allo stato puro, dominati da paesaggi naturali emozionanti.

Questi gioielli incastonati tra le montagne permettono di vivere dei momenti all’aria aperta in tranquillità, circondati da colori bellissimi e in piena sicurezza, lontani dal caos e dalla frenesia dei grandi agglomerati urbani.

Le più belle escursioni ai laghi della Valle d’Aosta

Ecco alcune passeggiate per trascorrere una giornata attiva alla scoperta di limpidi specchi d’acqua, mete perfette per staccare la spina, immersi nella quiete della natura.

I Laghi del parco del Mont Avic

La passeggiata si svolge nel cuore del parco regionale del Mont Avic, tra i Comuni di Champorcher e Champdepraz, in ambienti incantati, dominati da estese foreste di pino uncinato, pino silvestre, larice e faggio, dove la traccia dell’uomo è quasi inesistente. I numerosi specchi d’acqua, acquitrini e torbiere che si incontrano lungo il percorso rendono questi luoghi unici. Poco lontano dal noto rifugio Barbustel (raggiungibile dalla località La Cort di Champorcher con una camminata di 2 ore o dalla località Chevrere di Champdepraz mediante tre ore e mezza di cammino) si trovano il lago Bianco (2153 metri) ed il lago Nero (2166 metri). Continuando il sentiero in diagonale, si raggiunge il lago Cornuto (2172 metri), per infine con un ultimo tratto ripido giungere al Gran Lago (2492 metri).

Il lago Miserin

Sempre nel parco del Mont Avic si trova un altro lago incantato e denso di sacralità, tappa imperdibile di un’escursione estiva: il lago Miserin, situato nel Comune di Champorcher

Dopo aver parcheggiato l’auto lungo la strada sterrata che conduce a Dondena, si attraversa il torrente e si sale verso il Rifugio Dondena. La passeggiata, della durata di un’ora e mezza circa, prosegue attraverso una strada sterrata che risale dolcemente l’ampio vallone. Nel momento in cui questa inizia a salire con vari tornanti, si prende il sentiero che conduce al lago. Il suggestivo santuario della Madonna delle Nevi si affaccia nelle sue limpide acque, a 2583 metri di altitudine. Nei pressi del lago si trova il Rifugio Miserin, un tempo adibito a ospizio per i pellegrini.

Il lago Gabiet

Il lago Gabiet, situato a 2371 metri, è un meraviglioso specchio d’acqua artificiale situato nella valle di Gressoney, in una bellissima conca dalla quale la vista spazia a 360 gradi sulle più belle vette del Monte Rosa, quali il Breithorn, il Castore, il Polluce e il Lyskamm.

E’ possibile raggiungere il lago a piedi, attraverso un sentiero con partenza da Gressoney La Trinité, che in due ore e mezza circa permette di raggiungere la meta, o più comodamente attraverso gli impianti di risalita Stafal-Gabiet, all’arrivo dei quali una comoda passeggiata di 15 minuti conduce al lago.

Il Lago blu di Ayas

L’escursione al lago blu (2220 metri) è una tappa obbligata per i frequentatori della Val d’Ayas. Il suo nome deriva dall’intenso color turchese che lo caratterizza. Si tratta di una bella passeggiata della durata di due ore circa con partenza dalla frazione di St-Jacques, nel Comune di Ayas. Il percorso offre dei meravigliosi panorami sul Monte Rosa. Raggiunto il lago, vale la pena rilassarsi nella comoda spiaggetta, luogo ideale per riprendere le forze e prendere il sole nelle belle giornate estive.

Il lago di Cignana

Il lago di Cignana è il più grande specchio d’acqua della Valtournenche, raggiungibile con un’escursione della durata di due ore e mezza che inizia dalla frazione Valmartin, nel comune di Valtournenche. Attraversando pascoli dai mille colori, boschi incantati e l’interessante centrale idroelettrica di Promorion si raggiunge lo sbarramento artificiale, situato a 2149 metri di altitudine. Nei pressi del lago si trova il rifugio Barmasse, mentre sul lato opposto è possibile ammirare la chiesetta della Madonna delle Nevi, situata in un’incantevole posizione panoramica.

Il lago di Lod

Nella media valle del Cervino si trova il Comune di Chamois, raggiungibile soltanto a piedi e tramite la funivia.  Si tratta di una località fiabesca, dove il tempo sembra essersi fermato. Dal paesino un sentiero della durata di una ventina di minuti conduce al lago di Lod, a 2019 metri. Il piccolo specchio d’acqua è anche raggiungibile attraverso una comoda seggiovia. Dal lago è possibile ammirare tutte le cime che circondano il paese senz’auto, dalla Cima Longhede fino al Château des Dames. Sulle rive del lago si trova un’area pic-nic attrezzata, dove trascorrere dei momenti indimenticabili immersi nella natura.

Il lago del Miage

Il lago del Miage è uno specchio d’acqua unico in Valle d’Aosta e rarissimo nelle Alpi: situato a 2020 metri ai piedi del massiccio del Monte Bianco in Val Veny, è stretto fra il ghiacciaio e il grigio cordone morenico. Le sue acque sono caratterizzate da una colorazione grigiastra, dovuta alle acque di fusione del ghiacciaio. E’ bene non avvicinarsi troppo al fronte glaciale a seguito dei blocchi di ghiaccio che si possono staccare e precipitare in acqua, fenomeno che in passato ha causato anche dei feriti! Il lago è accessibile attraverso une bella passeggiata della durata di un’ora e mezza con partenza dalla località dalla località La Visaille in Val Veny che porta fino ad un ponte all’imboccatura del Lago Combal. Da lì si prosegue verso destra per una ventina di minuti, percorrendo un breve tratto più ripido fino ad arrivare al lago.

Il lago d’Arpy

Nel vallone d’Arpy, situato nel Comune di Morgex, si trova a 2066 metri il lago di Arpy, uno specchio d’acqua inserito in un bellissimo contesto alpino al cospetto delle Grandes Jorasses, cime che fanno parte della catena del Monte Bianco.  Una facile passeggiata di 45 minuti conduce al lago partendo dal Colle San Carlo (situato a 6 km dalla nota località di La Thuile), attraversando un bellissimo sentiero immerso nella natura incontaminata.

I laghi della Valle d’Aosta raggiungibili in auto

E’ possibile ammirare alcuni splendidi specchi d’acqua attraverso pochi minuti di passeggiata, dove trascorrere delle piacevoli giornate estive. Di seguito una lista dei laghi più suggestivi.

Il lago Gover

A pochi passi dal centro storico dell’incantevole località di Gressoney-St-Jean si trova un delizioso laghetto artificiale circondato da abeti e pini secolari, in una posizione unica per ammirare la catena del Monte Rosa. Durante l’estate il lago Gover è la meta perfetta per una piacevole giornata in famiglia: l’area dispone di un ampio parco giochi attrezzato e nel laghetto è possibile praticare la pesca sportiva. Durante i mesi invernali, il laghetto viene trasformato in una pista da pattinaggio. Per gli amanti delle facili passeggiate, percorrendo la passeggiata della Regina, comodo sentiero quasi interamente pianeggiante immerso nel bosco è possibile giungere al noto Castel Savoia, dimora fiabesca voluta dalla Regina Margherita. 

Il lago blu di Cervinia

Il lago blu (1980 metri) è una tappa obbligata per tutti i frequentatori della valle del Cervino, situato sulla strada regionale che sale da Valtournenche, a pochi minuti d’auto dalla mondana Cervinia. Il piccolo lago, le cui acque sono sempre limpidissime, è noto per poter ammirare l’imponente Cervino riflesso al suo interno. Situato in un luogo fiabesco, circondato da larici secolari, il lago blu è il luogo giusto per una pausa estiva.

Il lago Lexert

Situato a 1555 metri nella Valpelline, questo grazioso lago, famoso per il suo color smeraldo che riflette le vette circostanti, è la cornice ideale per un pic-nic estivo. Sulla sua riva sorge infatti una bella area attrezzata immersa in un bosco di abeti rossi e larici, dalla quale è possibile ammirare montagne maestose come la Dent d’Herens, il GhiacciaioTza de Tzan, la Becca de Luseney, Les Grandes Murailles, il Vallone di Vessona, la catena del Morion ed il Colle Crête Sèche.

Il lago di Place Moulin

Continuando lungo la strada della Valpelline si raggiunge la località di Bionaz, dove si trova la diga di Place Moulin (1968 metri), imponente sbarramento che ha dato origine al più grande bacino d’acqua della Valle d’Aosta, caratterizzato da una splendida colorazione verde giada. Dalla diga è possibile continuare a piedi o in mountain bike lungo una strada sterrata che costeggia il lago, che in un’ora circa conduce al rifugio Prarayer.  

Il Lago Pellaud

Immerso nel Parco Nazionale del Gran Paradiso, il lago Pellaud (1870 metri) è uno dei tesori della Val di Rhêmes. Questo specchio d’acqua è raggiungibile in pochi minuti con partenza dal parcheggio nella frazione Pellaud. Lungo le sue sponde è possibile consumare un pranzo al sacco sulle tavole e panche, o pranzare presso il ristorante situato accanto al lago.

Cosa aspettate? Non vi resta che contattarci per organizzare con le nostre guide la vostra giornata estiva alla scoperta dei laghi della Valle d’Aosta!

 

Guide Turistiche Valle d'Aosta di Stefania Soudaz
P.IVA: 01204690075 / C.F: SDZSFN85B45E379G



Privacy Policy
Codice Fattura Elettronica: KRRH6B9