Piante, streghe e magia nella medicina tradizionale valdostana

Visita alla Maison des Anciens Remèdes di Jovençan, scrigno della memoria di pratiche e saperi legati ai differenti usi delle piante officinali della Valle d’Aosta

A pochi passi da Aosta la dimensione urbana della città sparisce velocemente, lasciando spazio a un luogo dove il tempo sembra essersi fermato: è proprio in questo paesaggio dominato da meleti, prati e vigneti che sorge la Maison des Anciens Remèdes (Casa degli antichi rimedi), custode di antichi riti e credenze rurali, dedicata all’ interpretazione delle piante officinali e dei loro usi tradizionali e moderni in Valle d’Aosta. Ubicata in un affascinante edificio costruito alla fine del XVII secolo per la vicina casa parrocchiale, adibito in passato a ricovero invernale per animali, fieno e granaglie, la “Maison” si pone l’obiettivo di conservare la memoria delle pratiche terapeutiche presenti nella cultura popolare valdostana.

Jovençan

Maison des Anciens Remèdes

Se pensate ad un noioso e polveroso museo, vi sbagliate! Al suo interno vivrete un’esperienza divertente e allo stesso tempo educativa: in compagnia di giovani guide che vi accoglieranno nelle vesti di Violetta, un magico fiore dalle dimensioni umane, o di Lanta Melie, una gentile vecchietta del paese, imparerete tanti piccoli segreti che potranno tornarvi utili per risolvere alcuni problemi di salute senza dover ricorrere alle medicine! Indovinelli dedicati a fiori ed erbe, laboratori di cosmetica e di preparazione di tisane vi permetteranno di scoprire foglie, radici fiori, imparando a riconoscere le piante commestibili da quelle tossiche.

Allestimento del Museo

Attività e visite guidate

La visita vi permetterà di scoprire tradizioni che affondano le loro radici in epoche lontane, come le pratiche svolte dai guaritori valdostani: per la maggior parte donne, con il dono di curare le malattie con piante, mani e formule segrete, che ancor oggi ricorrono alle loro arti misteriose per aiutare le persone in caso di incidenti, malesseri ed interventi chirurgici. Ma chi sono e che attività svolgono queste “streghe”? Sono delle persone tranquille, senza alcuna mania di grandezza, prive di aspirazioni di lauti guadagni, consapevoli di possedere un “dono”. Provenienti soprattutto dal mondo contadino, vivono secondo le regole e i cicli della natura ed hanno l’abilità di coglierne le energie.

Sezione dedicata alle testimonianze provenienti dal mondo contadino

In passato si ricorreva spesso all’intervento dei guaritori, tuttavia non era l’unica forma curativa: l’utilizzo di erbe medicinali viene praticato fin da tempi remoti. Un’importante testimonianza di queste pratiche si trova nel meraviglioso castello di Issogne, sontuosa dimora rinascimentale situata nella bassa Valle d’Aosta. Al suo interno, delle lunette affrescate raccontano vivaci scene di vita quotidiana, tra le quali ritroviamo la rappresentazione della bottega dello speziale, dove fanno bella mostra vasi di erbe e di rimedi medicinali a dimostrazione del largo impiego fin da epoche lontane delle piante officinali.

Lunetta dedicata alla bottega dello speziale nel castello di Issogne

Le fotografie sono tratte dal sito www.anciensremedesjovencan.it

Scopri con noi le tradizioni della Valle d’Aosta