Mura romane e torri perimetrali

  • Aosta romana e medievale
  • Accessibile ai disabili
  • Visite con gruppi
  • Visite per singoli e coppie

Descrizione

I romani decisero di erigere una cinta muraria attorno ad Augusta Praetoria non soltanto con un obiettivo difensivo, ma anche con l’intento di creare un’opera monumentale.

Composte internamente da ciottoli fluviali e malta, esternamente le mura erano rivestite da blocchi di travertino.

Passeggiando lungo la città di Aosta è possibile ammirare i resti della cortina muraria. In particolare, presso il teatro romano è visibile il muro di contenimento del terrapieno, dispositivo che completava il carattere difensivo dell’opera.

Lungo le mura vennero edificate venti torri: due per ogni porta, quattro angolari ed altre otto. Dalle loro caratteristiche (sporgenza verso l’esterno, numero e doppio ordine di finestre arcuate presenti su tutti i lati) si può desumere che il loro scopo era principalmente decorativo.

Durante il Medioevo i nobili edificarono le loro abitazioni sulle antiche mura,asportando gran parte della copertura esterna della cinta muraria ed adattando e modificando le antiche torri romane alla moda ed alle esigenze del tempo.

La Torre del Pailleron e la Torre del Lebbroso sono le sole che, in alcune loro parti, conservano l’aspetto originale.

Le suggestive torri che invece hanno subito profondi mutamenti nell’epoca medievale, sono la Tour Neuve, la Torre dei Balivi,  la Tour Fromage e la Torre di Bramafam.

La visita di Aosta Romana si svolge lungo una comoda strada pedonale. La visita dura circa due ore, ma può subire delle modifiche a seconda delle proprie esigenze.

Il percorso è particolarmente adatto agli studenti del quinto anno della scuola primaria, per i quali sono stati ideati dei laboratori didattici.

Contattaci per prenotare la tua visita guidata ad Aosta