Cattedrale di Santa Maria Assunta e Museo del Tesoro

  • Aosta romana e medievale
  • Parzialmente accessibile ai disabili
  • Visite con gruppi
  • Visite per singoli e coppie

Descrizione

La Cattedrale di Santa Maria Assunta si erge sulla piazza Giovanni XXIII, nell’area sacra del foro romano di Augusta Praetoria.

Questa zona mantenne la sua sacralità anche con la fine dell’impero romano, poiché una Domus Ecclesiale,  sede della comunità cristiana dalla metà del IV secolo, fu collocata  ad est del criptoportico. Un primo fonte battesimale, i cui resti sono ancora visibili, fu collocato nel braccio est del criptoportico.

Con l’edificio nacque la diocesi di Aosta e con essa, all’inizio del V secolo, la prima Cattedrale.

Così come accadde alla chiesa di Sant’Orso, la Cattedrale subì un vasto intervento di restauro per volere del vescovo Anselmo, che resse la diocesi dal 994 al 1026. L’edificio fu dotato di una pianta basilicale, 3 navate, 8 campate. Il tetto era sostenuto da capriate in legno. Al di sotto del coro, è possibile vedere ancora oggi l’affascinante cripta.

All’XI secolo risalgono anche gli affreschi riportati alla luce nel 1979 nel sottotetto della chiesa. Insieme al ciclo contemporaneo della collegiata di Sant’Orso , queste pitture alto medievali hanno reso Aosta uno dei principali centri di arte Ottoniana in Europa.

Nel corso dei secoli la Cattedrale venne rinnovata più volte: nella seconda metà dell’XI secolo fu ristrutturato il corpo di fabbrica occidentale che risultò composto da due torri e da un’abside centrale aggettante; nel XIII secolo fu costruito il deambulatorio, un corridoio intorno al coro. L’alto coro,che presenta due ordini di stalli risalenti al 1460 è dominato da un crocifisso ligneo del XIV secolo. I mosaici visibili sul pavimento risalenti al XII al XIV secolo rappresentano  i mesi dell’anno e una serie di animali reali e fantastici assieme ai fiumi Tigri ed Eufrate.

Al periodo barocco risale l’altare maggiore,  in marmo nero con intarsi multicolori.

La facciata della Cattedrale risale a due periodi distinti: l’atrio è cinquecentesco, mentre la fronte neoclassica fu costruita nel 1848. L’atrio composto da un prospetto architettonico in cotto, è  decorato da statue e da affreschi raffiguranti scene della vita della Vergine cui la chiesa è dedicata.

Sul lato nord della Cattedrale  si trova il chiostro. L’edificio a pianta trapezoidale,terminato nel 1460 sostituì quello preesistente  risalente all’XI secolo. I capitelli sono decorati con motivi vegetali e figure di uomini e animali, altri riportano i nomi delle persone che ne promossero la costruzione. Nel XIX secolo fu costruita la cappella del Rosario distruggendo l’area meridionale del chiostro.

Il deambulatorio della Cattedrale ospita il Museo del Tesoro, dove è possibile ammirare alcune opere significative significative dell’arte valdostana dei secoli XIII-XVIII. Le opere provengono dal Tesoro della Cattedrale e da diverse parrocchie della Valle.

La visita di Aosta si svolge lungo una comoda strada pedonale. La visita dura circa due ore, ma può subire delle modifiche a seconda delle proprie esigenze.
Per le gite scolastiche, sono stati ideati dei laboratori didattici.

Contattaci per prenotare la tua visita guidata ad Aosta