Castello di Verrès

  • Castelli
  • Non accessibile ai disabili
  • Sito a pagamento
  • Visite con gruppi
  • Visite per singoli e coppie

Descrizione

Il castello di Verrès si erge all’imbocco della Val d’Ayas, sulla sommità di un picco roccioso dominante il borgo di Verrès. Citato per la prima volta nel 1287, il castello assunse l’aspetto attuale nel XIV secolo ad opera di Ibleto di Challant, che volle una fortezza monoblocco, formata da un cubo di trenta metri di lato priva di torri e cinta muraria. A sola difesa dell’edificio, vi era lo spessore delle mura ed un coronamento di bertesche.

Renato di Challant, aiutato dall’architetto spagnolo Pietro de Valle, rinnovò l’apparato di difesa castello nel 1536 adattandolo alle armi da fuoco del tempo. Alla sua morte, il castello passò ai Savoia.

Nel 1661, gli armamenti furono smantellati e trasferiti al Forte du Bard per volere del duca Carlo Emanuele II. 

Nel 1696 i Challant riacquisirono il castello fino alla loro estinzione, all’inzio del XIX secolo.

Gli Challant riottennero il possesso della rocca nel 1696 e lo mantennero fino all’estinzione della casata, ai primi del XIX secolo.

Il castello era ormai un edificio decadente, del tutto privo di tetto, che era stato demolito per non pagare il canone erariale. Il recupero del castello fu reso possibile grazie all’intervento di un gruppo di intellettuali inglesi appassionati per il Medioevo, tra i quali ricordiamo Alfredo D’Andrade, che acquistò il castello per conto dello stato italiano nel 1894 e Vittorio Avondo.

Il percorso di visita permette di conoscere il sistema difensivo del castello, caratterizzato da caditoie, feritoie e ponte levatoio; di ammirare la regolarità geometrica dell’edificio collocato su tre piani collegati da uno scalone monumentale ad archi rampanti ideato attorno ad un cortile quadrato e di osservare le decorazioni, limitate a particolari in pietra lavorata.

Il castello riprende vita ogni anno nel corso del Carnevale Storico di Verrès rievocando la storia leggendaria della contessa Caterina di Challant.

É possibile raggiungere il castello percorrendo una mulattiera che parte dal parcheggio auto di 10 minuti a piedi. Il parcheggio dei pullman si trova all’ingresso del paese di Verrès. La salita, di 20 minuti circa a piedi, si svolge su un primo tratto di strada asfaltata nel paese, per poi proseguire lungo la mulattiera.

 

Prenota la visita guidata al castello di Verrès