Castello di Châtel-Argent

  • Castelli
  • Non accessibile ai disabili
  • Visite con gruppi
  • Visite per singoli e coppie

Descrizione

Il promontorio sul quale si innalzano oggi i suggestivi ruderi del castello di Châtel-Argent ha da sempre rivestito un ruolo di primaria importanza, in quanto, assieme alle gole di Bard e Montjovet, controllava le principali zone di passaggio alpine. Abitato fin dall’epoca protostorica, in epoca tardoantica sulla sommità della rocca sono presenti delle fortificazioni composte da grandi cinte murarie articolate che comprendevano le balze ed i  tracciati viari da controllare. L’aspetto attuale dell’edificio risale al 1275, anno in cui il castello è stato ricostruito secondo alcuni studi ad opera di Master James of Saint – George. L’antica torre del castello romanico venne sostituita da un donjon alto 15 metri di forma cilindrica, capace di deviare i proiettili. Il castello si sviluppava lungo tutto il colle: la prima cinta muraria conteneva il donjon ed il corpo di guardia; la seconda racchiudeva la cappella di “Santa Colomba”, mentre l’ultima raggiungeva il fiume, comprendendo la chiesa di Santa Maria, sorta su un antico complesso paleocristiano.

É possibile raggiungere il castello a piedi, in un quarto d’ora, dalla stradina che parte dal ponte sulla Dora Baltea nel centro abitato di Villeneuve.

 

Prenota la visita guidata al castello di Châtel-Argent